Associazione Georges Brassens Marsico Nuovo

Curiosità

  • Georges Moustaki compose in onore suo e della sua cerchia di amici la canzone Les amis de Georges.
  • Jean Ferrat compone una canzone in suo onore: À Brassens (1964).
  • Il giovane Fabrizio De André rimase colpito dai dischi di Brassens che il padre Giuseppe gli portò dalla Francia al punto da cambiare drasticamente il suo stile e traducendo in seguito vari brani in italiano di colui che poi chiamerà “il mio Maestro”.
  • Dal primo lavoro di Brassens, La Mauvaise Réputation, prende il nome la band italiana la Malareputazione.
  • Il parco costruito nella città di Parigi, ubicato nei pressi del vecchio mattatoio, è stato battezzato Parc Georges Brassens. Il cantante visse buona parte della sua vita parigina a qualche centinaio di metri da lì, in un arrondissement lontano da quelli centrali, ancora denso di un’umanità reale.
  • Durante tutta la sua carriera, Brassens riprese, mise in musica ed interpretò delle poesie di François Villon, Paul Verlaine, Louis Aragon, Antoine Pol, Paul Fort, Victor Hugo, Jean Richepin, Francis Jammes e altri.
  • Nel 2009 il “Festival di poesia civile” di Vercelli istituisce il “Premio Georges Brassens”.
  • Una fermata della Linea 3 del Tram di Parigi è dedicata al cantautore francese.
  • 6587 Brassens è un asteroide scoperto nel 1984, così chiamato in onore del poeta e cantautore francese.

Lascia un commento

Chiudi il menu